whatsapp Centri Odontoiatrici Specialistici

Scanner dentale

scanner dentale intraorale

Parcheggio gratuito

Presso il parcheggio sottostante Piazza Europa

Parcheggio grauito

entrando dal lato della Eurospar

I nostri servizi

Implantologia dentale
Quando vi è la mancanza di uno o più denti a causa di carie, malattia parodontale, traumi o altro c'...
Sedazione cosciente per pazienti non collaboranti
Indipendentemente dal tipo d’intervento che si deve effettuare, i pazienti ansiosi sono poco collabo...
Endodonzia
Quando un dente è danneggiato da carie profonda, ha subito un trauma (un pugno, una caduta, un incid...

Spazzolare i denti - lo sapevi che…?

  • Uno spazzolino con delle setole non troppo dure e testine di grandezza ridotta favoriscono la pulizia delle zone che difficilmente si riesce a raggiungere, come ad esempio i molari.
  • Il dentista può consigliarti uno specifico spazzolino adatto alle tue esigenze. Per chi indossa l’apparecchio, per esempio, è consigliato lo spazzolino ortodontico, per chi ha difficoltà motorie, per i bambini o in generale per chi desidera ottenere dei migliori risultati di pulizia, è preferibile l’uso dello spazzolino elettrico.
  • Lo spazzolino va sostituito almeno ogni 3 mesi, in quanto le setole piegate e consumate perdono la loro funzionalità e hanno così l’effetto di creare danni alla salute orale.
  • E’ bene risciacquare accuratamente lo spazzolino, in quanto numerose ricerche hanno dimostrato che tra le setole e il manico si depositano batteri nocivi che potrebbero provocare infezioni. Quindi posiziona il tuo spazzolino verticalmente con la testina rivolta verso l’alto e lascialo asciugare senza protezioni.
  • Anche la scelta del dentifricio è importante. Il dentista ti può consigliare il prodotto a te più adatto (problemi gengivali, sensibilità, denti macchiati ecc.). Generalmente il dentifricio a base di fluoro è considerato il migliore grazie alla sua capacità di rafforzare lo smalto dei denti e prevenire le carie. Non è necessaria una dose abbondante di prodotto, ne basta una piccola quantità.
  • Il filo interdentale va usato almeno una volta al giorno, preferibilmente dopo l’ultimo pasto della giornata. Rimuove placca, batteri e residui di cibo, e riesce ad arrivare in punti non accessibili allo spazzolino. E’ consigliato usarlo prima di spazzolare i denti e con delicatezza in modo da non irritare le gengive; inoltre il movimento deve seguire la curvatura naturale dei denti.
  • Un altro strumento efficace per la pulizia del cavo orale è lo scovolino. Il suo uso è adatto per pulire il solco gengivale e gli spazi interdentali. Inoltre consente di compiere un buon massaggio gengivale, quindi è l’ideale anche per chi soffre di recessione gengivale.
  • L’errore più frequente è quello di spazzolare i denti seguendo un movimento orizzontale. Il movimento deve essere breve e verticale, o in alternativa circolare, e lo spazzolino deve essere disposto a 45° rispetto alla linea delle gengive. Ognuno dei quattro quadranti della bocca necessita di un minimo di 30 secondi di spazzolamento. Spazzola i molari superiori ed inferiori posizionando lo spazzolino perpendicolarmente alle labbra. Spazzola accuratamente anche la zona interna degli incisivi e infine la lingua con delicatezza. Prendi la buona abitudine di compiere queste brevi, ma essenziali azioni, dopo ogni pasto!
  • Il collutorio è coadiuvante allo spazzolamento e, quello specifico consigliato dal dentista, va usato in base alle sue indicazioni.  Generalmente rinfresca l’alito, ha un’azione antibatterica e previene carie e gengiviti.
  • Effettua la pulizia dei denti ogni 6 mesi. Una corretta pulizia orale, infatti, è la tua principale arma per prevenire carie e disturbi gengivali, e per ottenere un sorriso sano e bello!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione