whatsapp Centri Odontoiatrici Specialistici

Parcheggio gratuito

Presso il parcheggio sottostante Piazza Europa

Parcheggio grauito

entrando dal lato della Eurospar

I nostri servizi

Protesi fissa estetica
Oggi l'Odontoiatria dispone di tecniche e materiali protesici sempre più affidabili, maneggevoli e s...
Gnatologia e terapia delle cefalee
La Gnatologia è parte della Odontoiatria che nell'uomo studia, in fisiologia e patologia, le funzion...
Gnatologia e posturologia
La Gnatologia studia le funzioni della bocca (masticazione, deglutizione, fonatoria, posturale) veri...

Ortodonzia Fissa, Mobile e Linguale

Dovere dell’ortodonzista e del dentista è fornire informazioni, nel modo più semplice possibile, affinchè il paziente possa intraprendere consapevolmente il percorso clinico programmato.

In questa sede si cerca di fornire le notizie base necessarie a chi voglia iniziare una terapia ortodontica.

L’Ortodonzia è una branca dell’odontoiatria che si occupa della prevenzione e cura delle malocclusioni. Letteralmente ortodontia dal greco significa “denti dritti”, malocclusione sta invece ad indicare un rapporto non corretto tra i denti delle due arcate.

Alcuni casi sono molto evidenti e quindi attraggono l’attenzione, spingendo a chiedere il parere dello specialista.

Altri sono meno evidenti, non preoccupano e pertanto agiscono in modo subdolo, danneggiando il più delle volte l’articolazione temporo-mandibolare, cioè quello “articolazione” che connette la mandibola al resto del cranio.

L’ortodonzia interessa anche gli adulti, non solo i bambini. All’origine di una malocclusione possono esserci varie rmotivazioni che determinano alterazioni nello sviluppo delle ossa mascellari e nella crescita dei denti, creando disarmonie nella forma del viso e nell’estetica del sorriso, fino a generare vere e proprie malattie a carico dell’apparato masticatorio come le sindromi algico-disfunzionali dell’articolazione temporo-mandibolare. Molte malocclusioni si associano a disfunzioni della muscolatura periorale e/o ad abitudini viziate come la deglutizione atipica o la respirazione orale.

L’impegno sia economico che psicologico che la terapia ortodontioa richiede, necessita di una adeguata informazione prima di avviarci in questo percorso il cui obiettivo è la conquista di un bel sorriso ed una migliore funzionalità masticatoria. I moderni dispositivi ortodontici ed il progresso delle tecniche offrono grandi potenzialità correttive, a patto che il paziente sia totalmente collaborante, consapevole e ben motivato. E’ necessario che il paziente si avvicini al trattamento ortodontico fiducioso ma, al tempo stesso, informato sugli eventuali limiti della terapia.

La diagnosi richiede un accurato esame clinico del paziente, lo studio dei modelli in gesso, gli esami radiografici e lo studio cefalometrico. Per tale ragione nel corso della prima visita vi verranno prese delle impronte e vi verranno prescritti due esami radiografici: una OrtoPanTomografia (OPT) che ci permetterà di valutare la situazione dentale sia per quel che riguarda i denti erotti, sia per quelli che devono ancora spuntare, ed una Radiografia Latero-laterale del cranio che ci consente di eseguire l’esame cefalometrico (valutazione dei parametri di crescita del soggetto).

Alla diagnosi segue il piano di trattamento. Parleremo in queste note di ortodontia tradizionale ma anche di ortodontia estetica (invisibile e linguale). Una prima distinzione va fatta tra Ortodonzia del bambino e Ortodonzia dell’adulto.

  • Nell’adulto sono possibili solo movimenti dentali finalizzati ad un migliore allineamento dei denti e/o a migliorare la postura mascellare.
  • Nel bambino è possibile intervenire anche sulla crescita scheletrica, si tratta di vera e propria ortopedia dento-facciale, eseguita con dispositivi funzionali in grado di agire condizionando, su base recettoriale, la crescita scheletrica. Nel bambino un intervento tempestivo dell’ortodontista, può prevenire il formarsi di una malocclusione ed il suo aggravarsi, scongiurando molte volte il rischio di dover ricorrere a procedure chirurgiche.

E’ questa la ragione per cui oggi il termine ortodontista viene considerato riduttivo rispetto al reale compito svolto, si preferisce quindi parlare di Ortognatodonzia, Ortopedia dento-mascellare o Ortopedia dento-maxillo-faciale.

Si parla di ortodontia fissa, mobile, funzionale, invisibile, etc, in relazione al tipo di apparecchiature utilizzate.

Oggi importanza sempre maggiore viene data all’approccio estetico, soprattutto nell’ortodonzia dell’adulto. Si parla di Ortodoztia estetica quando si utilizzano dispositivi per la correzione che non si vedono quando vengono indossati, come l’Ortodonzia invisibile (vedi invisalign) e L'Ortodonzia linguale.

L’Ortodonzia invisibile utilizza, per la correzione, una sequenza di mascherine termostampate totalmente trasparenti,nasce da una sinergia tra l’esperienza dell’ortodontista ed una avanzata tecnologia digitale tridimensionale computerizzata.
Viene utilizzata soprattutto nell’ortodonzia dell’adulto ed è, comunque, necessario che siano erotti tutti i denti della serie definitiva.

L’Ortodonzia linguale offre i vantaggi della tecnica tradizionale, utilizzata però su degli attacchi non più collocati sulla faccia vestibolare (visibile) del dente, bensì sulla faccia interna del dente e quindi assolutamente non visibili.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione